Aprile 6, 2018

CONCORRENZA SLEALE

La concorrenza sleale indica, in ambito economico-produttivo, l’utilizzo di tecniche, pratiche, comportamenti e mezzi illeciti per ottenere un vantaggio sui competitori o per arrecare loro un danno.

Esempi di concorrenza sleale sono l’utilizzo di nomi o marchi che ricordino quelli di altre aziende (fino ad arrivare alla contraffazione) o la diffusione di informazioni che gettino discredito sulle attività dei concorrenti.
Un tipico esempio di concorrenza sleale è quello del dumping. Ad esempio casi frequenti di concorrenza sleale avvengono nel mondo delle professioni (avvocati, ingegneri, etc.) quando non viene rispettato il tariffario minimo imposto dall’ordine per una data prestazione.

 

Tra i principali tipi di concorrenza sleale troviamo:

Atti di confusione:

  • utilizzo di nomi o segni distintivi che creano confusione con i nomi e segni di un’altra azienda ingerando confusione
  • imitazione della forma e dell’aspetto dei prodotti di un concorrente
  • attività che creano confusione con i prodotti e con l’attività di un concorrente

Atti di denigrazione:

  • diffusione di notizie denigratorie e apprezzamenti sui prodotti di un concorrente o sulla sue attività
  • Atti di appropriazione di pregi altrui:
    Appropriazione di pregi specifici di prodotti della concorrenza

Atti contrari alla correttezza professionale:

  • Violazione dei principi della correttezza professionale che danneggiano l’azienda concorrente
    (Boicottaggio nell’ostacolare l’attività di una azienda)

 

INDAGINI E INVESTIGAZIONI SULLA CONCORRENZA SLEALE

La concorrenza sleale è disciplinata dagli articoli 2598 e seguenti del Codice Civile.

La EN.TES. investigazioni e sicurezza è in grado di produrre dossier, di concorrenza sleale, in grado di fornire prove determinanti per la tutela degli asset aziendali.

I report prodotti dai nostri operatori investigativi sono correlati di prove fotografiche e video in base alle quali, i nostri esperti giuristi, creano delle relazioni a supporto delle attività svolte.

Gli esiti delle indagini svolte dalla EN.TES. investigazioni e sicurezza molto spesso permettono di raggiungere un accordo in sede stragiudiziale evitando quindi di instaurare cause ordinarie.

 

I casi più frequenti di indagini di concorrenza sleale sono:

  • Infedeltà amministratori, soci e collaboratori fidati
  • Accertamento sottrazione dipendenti o storno clientela
  • Azioni a tutela del brevetto
  • Inosservanza del diritto di priorità su zona territoriale (sconfinamento)

Contattaci senza impegno per una consulenza e/o un preventivo gratuito !


SCOPRI COME POSSIAMO AIUTARTI CONTATTACI ORA

TEL. UFFICIO: 089.2751.150 || CELLULARE 1: 392.5000.300
E-MAIL: INFO@ENTESINVESTIGAZIONI.COM

Per info compilare il modulo >> qui <<

Translate »
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial